Progetti di conservazione
 

FORESTE SOTTOSOPRA

Foreste sottosopra è una campagna ideata dal gruppo di lavoro EDUZOO che nasce dall’esigenza di informare e sensibilizzare il pubblico sul delicato tema delle foreste. Le foreste emerse occupano 4 miliardi di ha di superficie globale, circa il 30% delle superfici continentali, ma non sono le sole, ad esse dobbiamo aggiungere tutte quelle foreste che sono in parte o completamente sommerse, come quelle a mangrovia o di kelp. Le foreste le possiamo quindi trovare sia sotto che sopra il livello dell’acqua. Le stesse foreste sono sottosopra, a soqquadro a causa della forte pressione antropica. Si stima che ogni 2’’ venga distrutta un’area pari a un campo di calcio, le cause della deforestazione sono principalmente legate al commercio illegale del legname, alla diffusione di allevamenti intensivi e alla necessità di avere nuove aree dedicate all’agricoltura. Vedi i dettagli della campagna>>.

 

SNOW LEOPARD TRUST

Il Parco Zoo Punta Verde sostiene lo Snow Leopard Trust che si occupa della conservazione del leopardo delle nevi nel suo ambiente di origine attraverso la ricerca scientifica, la sensibilizzazione e educazione delle popolazioni locali e la tutela delle aree in cui vive. L'impegno del Parco Zoo Punta Verde per le specie a rischio di estinzione cresce con costanza anche attraverso l’adesione al progetto europeo EEP per la tutela di questo elusivo felino, una delle specie più minacciate al mondo. Gli esemplari ospitati al Parco sono dunque gli ambasciatori dei leopardi delle nevi che vivono in natura.    Vedi i dettagli della campagna>>.

 

WILDCATS CONSERVATION ALLIANCE

Il Parco Zoo Punta Verde sostiene il Wildcats Conservation Alliance che si occupa della conservazione in situ delle tigri e dei leopardi dell'Amur attraverso la sensibilizzazione delle popolazioni locali. Nello specifico il Parco sostiene da anni un progetto volto al coinvolgimento dei popoli presenti nel Parco Nazionale Kerinci Seblat a Sumatra affinché si possano sensibilmente ridurre le attività di bracconaggio a discapito delle tigri di Sumatra parallelamente alla gestione delle unità antibracconaggio.

 

RED PANDA NETWORK
Il Parco Zoo Punta Verde sostiene il Red Panda Network che si occupa della conservazione del panda rosso nel suo ambiente di origine attraverso la ricerca scientifica, la sensibilizzazione delle popolazioni locali e la tutela delle aree in cui vive. Cresce l’impegno del Parco Zoo Punta Verde per le specie a rischio di estinzione, con l’adesione al progetto europeo EEP per la tutela di questo animale, una delle cento specie più minacciate al mondo. Gli esemplari ospitati al parco sono dunque diventati ambasciatori per i panda rossi che vivono in natura. Vedi i dettagli della campagna>>.
 

 

GIRAFFE CONSERVATION FOUNDATION

Dal 2016 il parco Zoo Punta Verde sostiene la Giraffe Conservation foundation, fondazione con sede in Namibia e attiiva nella conservazione delle giraffe. Il contributo del Parco Zoo Punta Verde è possibile grazie ai visitatori, infatti parte del biglietto d’ingresso viene devoluto per il sostegno dei progetti della Giraffe Conservation Foundation. Inoltre durante il periodo estivo è possibile vivere un’esperienza unica, osservare le giraffe alla loro altezza, durante gli incontri ravvicinati i visitatori saranno accompagnati da una guida alla scoperta di questi carismatici animali africani. Le attività hanno un costo aggiuntivo rispetto al biglietto d’ingresso e anche in questo caso l’intero ricavato viene devoluto alla Giraffe Conservation Foundation. Vedi i dettagli della campagna>>.

 

SAVE THE CAISSARA

Il Parco Zoo Punta Verde ha cominciato a sostenere il progetto "Save the Caissara" nel 2002. Inizialmente è stata una vera e propria sfida poiché il Leontopiteco testa nera è una piccola scimmia non presente in cattività, poco conosciuta che vive in una zona molto ristretta della foresta pluviale atlantica in Brasile e pertanto raccontare di una specie che non è visibile se non da una foto non sempre è missione semplice! Con il passare del tempo anche i nostri visitatori si sono affezionati a questa rara specie contribuendo così alla sua salvaguardia che nel corso degli anni ci ha permesso, grazie ai fondi destinati direttamente ai ricercatori  sul campo, di fare la differenza, educando le popolazioni locali al rispetto della Natura e nel contempo offrendo delle valide alternative legali per il sostentamento delle famiglie che vivono nella medesima area del Caissara, oltre ovviamente a finanziare i progetti di ricerca volti a stabilizzare il numero degli esemplari scongiurandone l'estinzione.  Vedi i dettagli della campagna>>.

 

UNA GIORNATA CON MIC

EDUZOO, il gruppo di lavoro sull'educazione istituito dall'UIZA (Unione Italiana dei Giardini Zoologici ed Acquari), ha voluto dedicare una giornata alla memoria di un carissimo amico, Micael, appassionato di scienze naturali e grande esperto di invertebrati che per anni ha lavorato con loro e per loro. La festa dedicata a Micael Bolognesi si svolge tutti gli anni l’ultima domenica del mese di maggio in diversi zoo sparsi in tutta Italia. Questa giornata diventa l’occasione per conoscere da vicini Millepiedi, Insetti & Co ossia il mondo degli invertebrati che nel loro complesso costituiscono il 95% degli animali sulla Terra. È un mondo estremamente ricco di biodiversità, fatto di colori straordinari, forme stravaganti e comportamenti insoliti. Vedi i dettagli della campagna>>.

 

OCCHIO ALL'ALIENO
La campagna Occhio all'alieno è stata ideata dal gruppo Eduzoo nel 2013. L'obiettivo che si pone l'UIZA con Occhio all'alieno, è quello di informare e sensibilizzare i visitatori dei Giardini Zoologici sull'importante ed attuale tema delle specie esotiche animali/vegetali aliene invasive, problematica sollevata a livello internazionale anche dall'Unione Europea che stima in circa 10.000 le specie esotiche aliene presenti nel nostro Continente. Vedi i dettagli della campagna >>.
                                                                                               
 
 
BANDITI IN NATURA
Banditi in Natura è una campagna UIZA di informazione e sensibilizzazione su un tema caldo quale è il bracconaggio. Il bracconaggio è ancora oggi una delle più importanti minacce per la sopravvivenza delle specie animali e l'azione di ciascuno di noi è importante per combattere un fenomeno sempre più dilagante. Vedi i dettagli della campagna >>.
 
 
VOLOHASY bambù, uomini e lemuri

Volohasy è un progetto di riforestazione a bambù per la foresta pluviale degli alberi dragone di Maromizaha, un serbatoio di biodiversità come poche altre foreste nel Madagascar centro-orientale, a tutela delle due specie di lemure endemiche dell'area.
Promosso e coordinato dall'Università di Torino Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi e sostenuto dagli Zoo aderenti all'UIZA tra cui il Parco Zoo Punta Verde.  Vedi i dettagli della campagna >>