Madagascar campaign
 

l Parco Zoo Punta Verde ha iniziato la sua partecipazione attiva alla conservazione della biodiversità in Madagascar aderendo alla Madagascar Campaign 2006-2007 e il suo impegno verso questa meravigliosa isola continua tutt’oggi con l’adesione a nuovi progetti di conservazione.

Il Parco Zoo Punta Verde ospita da diversi anni due specie di lemuri: il lemure coda ad anelli (Lemur catta) e il lemure vari bianco e nero (Varecia variegata variegata), ambasciatori delle circa 100 specie di lemuri presenti in Madagascar. Aderendo alla Madagascar Campaign lo zoo si è impegnato a far conoscere quest’isola, la sua grande biodiversità e le minacce che l’affliggono. Diverse sono state le attività organizzate per la campagna: laboratori creativi, attività didattiche rivolte alle scolaresche, vendita di prodotti artigianali realizzati dalle popolazioni malgasce.

In tale occasione, in collaborazione con il gruppo di lavoro EDUZOO, è stato realizzato il fumetto “Enore il lemure”, che grazie all’immediatezza delle immagini e alla semplicità dei dialoghi riesce a a spiegare il concetto di endemismo che caratterizza la quasi totalità delle specie malgasce.

La versione integrale del fumetto è visibile in diversi zoo italiani che hanno aderito al progetto.

Il Madagascar

Il Madagascar, la 4^ isola più grande al mondo, 2 volte l’Italia, è un’isola tropicale che si trova nell’Oceano Indiano a 400 Km dalla costa africana dalla quale ha iniziato a separarsi 160 milioni di anni fa. Proprio questa separazione geografica ha permesso un’evoluzione indipendente dell’isola cha ha favorito lo sviluppo di flora e fauna endemici.

Il Madagascar è una terra in grande pericolo a causa dell’intensa attività umana che ha portato alla distruzione di quasi il 90 % delle foreste primarie che coprivano la superficie. Questo è il motivo per cui è classificato come “hotspot”, ossia come luogo ad elevato valore ecologico, in esso infatti troviamo tutte le specie di lemuri presenti al mondo e molti altri animali endemici tra cui molti rettili e anfibi. Un numero significativo di specie terrestri presenti sull’isola è registrato nella Lista Rossa IUCN come minacciato o gravemente minacciato.

 

La Madagascar Campaign

L’EAZA (Associazione Europea Zoo e Acquari) ha scelto di indire una Campagna Europea nel 2006-2007 di sensibilizzazione e raccolta fondi per la salvaguardia della natura di questa splendida isola e delle popolazioni locali che si trovano in un grave stato di povertà.

I sei obiettivi principali della campagna sono:

  • aumentare la consapevolezza sulla fragilità di una delle isole con il più alto tasso di biodiversità del mondo;
  • promuovere l’ecoturismo in Madagascar;
  • raccogliere fondi per progetti di conservazione;
  • promuovere tra i cittadini azioni quotidiane che favoriscano la tutela dell’ambiente;
  • diffondere le conoscenze sulle specie endemiche del Madagascar tra i membri EAZA influenzando anche futuri collection planning;
  • promuovere collaborazione tra i membri EAZA, i Parchi Naturali e le riserve.

La Madagascar Campaign si concluse ufficialmente nel settembre del 2007 alla Conferenza Annuale di Varsavia. Le donazioni effettuate dai 165 membri EAZA raggiunsero € 450.635.  La raccolta fondi continuò fino all’ottobre 2008 raggiungendo la cifra di € 605.000.

 

Per chi volesse approfondire l’argomento è disponibile la dispensa “Madagascar: l’isola da scoprire”